• 342-069-1880
  • Offerte Soggiorni vacanza in Salento

Le migliori strutture alberghiere per voi

Prenota

Le migliori strutture alberghiere per voi

Prenota

SouthSea

Caffè in ghiaccio con latte di mandorla

La bevanda dell’estate che oltre al gusto dona energia e freschezza.

Il caffè nel Salento si beve in ghiaccio, e rigorosamente con il latte di mandorla al posto dello zucchero. A colazione, dopo pranzo o anche alla sera, talvolta sostituisce persino l’aperitivo. Fondamentale che sia quasi ghiacciato e molto dolce, è così che nelle giornate più calde ci si concede una pausa rigenerante.

Semplicità e dolcezza: c’è tutta l’essenza di questa terra meravigliosa tra due mari nella bevanda cult dell’estate salentina. Ma non ci si accontenta di una qualunque: va preparata come tradizione impone e per godersela davvero bisogna scegliere i posti giusti.
La storia del caffè in ghiaccio
Si dice che l’origine del caffè freddo sia spagnola e la più antica ricetta si trovi al Cafè del tiempo, uno storico bar di Valencia. Ancora oggi nei bar della città iberica si può gustare il caffè in ghiaccio, qui servito con una fetta di limone.
Si dice che il Salento abbia importato dalla Spagna l’ usanza del ghiaccio nel caffè. Fu proprio Otranto, agli inizi dell’Ottocento, la prima città d’Italia a servire il caffè con pezzi di ghiaccio e una buccia di limone verde o foglie di menta.

Curiosità

Antonio Quarta e la creazione del caffè alla leccese

La vera storia del caffè in giaccio con latte di mandorla, noto anche come caffè alla leccese, inizia negli anni ‘50 dal sogno di Don Antonio Quarta di aprire una caffetteria nel centro di Lecce.
Antonio Quarta era l’unico che distribuiva ghiaccio a Lecce, perché ai tempi nessuno aveva il frigorifero in casa.
La gente della città si recava quindi nel suo bar a picconare il ghiaccio ed è così che ad Antonio viene l’idea di unire il ghiaccio picconato al caffè.
In questo modo nasce il caffè in ghiaccio alla leccese, che sostituisce lo zucchero con il latte di mandorla.
Antonio aveva creato una bevanda che aveva lo scopo di svolgere due funzioni: tonificare e attenuare la sete delle caldi estati salentine.
Ancora oggi il bar Avio della famiglia Quarta, è il punto di riferimento per tutti coloro che desiderano gustare uno dei migliori caffè in ghiaccio della città.